DIDATTICA E STORIA DELLA MATEMATICA

La sezione di didattica e storia della matematica del Dipartimento è composta da 4 strutturati (tre professori associati: Pietro Di Martino, Franco Favilli, Pier Daniele Napolitani, e una ricercatrice senior: Anna Baccaglini-Frank). 
Alle attività di ricerca, formazione e divulgazione della sezione contribuiscono poi diversi collaboratori. In particolare, da tempo collaboratore della ricerca didattica è Giuseppe Fiorentino (professore associato esterno).

Gli interessi della sezione coprono le due aree distinte principali che caratterizzano il settore scientifico disciplinare MAT/04 Matematiche Complementari: la didattica della matematica e la storia delle matematiche.

Gli studi e le competenze specifiche della sezione sono altamente strategici per tutto ciò che concerne la formazione degli insegnanti in servizio ed in ingresso (in particolare per i percorsi abilitanti all'insegnamento della matematica a tutti i livelli scolari), per la formazione dei matematici interessati alla ricerca didattica o storica (è attivo uno dei pochi curriculum magistrali didattico-storico in Italia che vanta la presenza di ricercatori specializzati in entrambi i settori), per la terza missione e i rapporti con tutto ciò che concerne il mondo educativo.

Didattica della matematica

L’attività di ricerca in didattica della matematica affronta lo studio dei problemi collegati all'apprendimento e all'insegnamento della matematica; ha notevoli connessioni con tutti i settori della matematica - ed in particolare con le questioni epistemologiche - con le scienze dell'educazione e con la psicologia dell'apprendimento.

Gli interessi di ricerca dei componenti la sezione sono molteplici: difficoltà in matematica, problem solving, formazione insegnanti, etnomatematica, CLIL, insegnamento della matematica con le nuove tecnologie, insegnamento per competenze in matematica.

All'interno della sezione è attivo il G.R.S.D.M. (Gruppo di Ricerca e Sperimentazione in Didattica della Matematica) di cui Pietro Di Martino è responsabile scientifico e che, oltre ad Anna Baccaglini-Frank e Giuseppe Fiorentino, coinvolge più di 50 tra insegnanti e ricercatori di varie parti di Italia. 

Membri della sezione sono inoltre impegnati nel C.A.F.R.E. (Centro di Ateneo per la Formazione e la Ricerca Educativa) di cui Franco Favilli è direttore e nel G.F.M.T. (Gruppo di Formazione Matematica della Toscana "Giovanni Prodi").

Storia delle matematiche

L’attività di ricerca in storia delle matematiche all'interno del Dipartimento riguarda principalmente lo studio della matematica rinascimentale, con particolare riguardo ai seguenti temi:

-l'opera matematica di Archimede e la sua tradizione nel Rinascimento;

-La nascita dell'algebra;

-La nuova "filosofia naturale" di Galileo;

- Il completamento dell'Edizione nazionale dell'Opera matematica di Francesco Maurolico.

Collaborano con Pier Daniele Napolitani (unico strutturato che si occupa di storia delle matematiche in Dipartimento): Veronica Gavagna (esterno, ricercatore Università di Firenze), Paolo d'Alessandro (esterno, ricercatore Università di Chieti) e Martin Frank (esterno, borsista, Deutsches Museum, Monaco).

Sono state avviate alcune importanti collaborazioni internazionali all'interno di specifici progetti di ricerca. In particolare:

Humanisme et science, in collaborazione con Il Centre "Jean Pepin" e l'équipe SYRTE del CNRS;

Archimedes in the Renaissance, in collaborazione con il Max-Planck-Institut für Wissenschaftsgeschichte di Berlino, progetto per la creazione di un network di collaborazioni pe rlo studio delle interrelazioni fra matematica e tecnica fra XIII e XVI secolo.