Il Crittografo nel 2019

Massimiliano Sala (Università di Trento)

Le persone che lavorano abitualmente in Crittografia sono, in gran parte, raggruppabili in tre grandi categorie. Ci sono quelli governativi, che in tanti e sparpagliati uffici della Pubblica Amministrazione si confrontano ogni giorno con i cifrari, gli algoritmi e la loro standardizzazione. Ci sono quelli aziendali, che devono usare i rigidi standard normati per creare applicazioni sempre nuove, spesso
impensabili agli ideatori degli stessi algoritmi. Infine, recentemente si stanno affermando i “free-lance”, che ideano e sviluppano algoritmi in maniera indipendente, tipicamente collaborando in una community autoregolamentata. Tra questi ultimi, spiccano quelli coinvolti nel mondo delle crittovalute e della tecnologia blockchain, dove un’idea vincente può portare a grandi guadagni in poco tempo. Il talk si concluderà con una veloce presentazione dell’associazione “De Componendis Cifris” (http://www.decifris.it/), che ospita molti crittografi italiani e che aiuta molti studenti/neolaureati a trovare opportunità di lavoro in questo campo.

Torna in cima